<Altri articolitips

5 aspetti che migliorano la UX della tua App

diSimone Pauro5 Marzo 2020

L’esperienza utente nella fruizione di un’app può di certo essere soddisfacente ma facendo attenzione ad alcuni importanti aspetti scoprirai che c’è sempre margine di miglioramento. Ecco quali:

1. Leggibilità del testo

Il nemico numero uno di una buona esperienza utente è la difficoltà di lettura del testo. 

Non tutti gli utenti godono di una vista perfetta ed è perciò importante prestare molta attenzione sia alla dimensione in relazione al font, sia all’uso che facciamo dei colori

È buona norma che il font non scenda mai sotto agli 11 punti di dimensione e il colore del testo abbia un buon contrasto con lo sfondo.

2. Lascia perdere i tutorial

Un tutorial in-app può sembrare una buona idea per semplificare la vita all’utente.  Tuttavia, nella maggior parte dei casi, è solo un rattoppo aggiunto nel tentativo di aggiustare un’esperienza utente poco intuitiva. Anziché inserire un tutorial, sarebbe meglio ripensare l’esperienza utente, in modo che risulti intuitiva senza bisogno di spiegazioni. Ciò che consigliamo è di aggiungere, dove necessario, dei consigli: se, ad esempio, una schermata inizialmente non ha contenuti, si spiega all’utente che i contenuti devono ancora essere aggiunti e lo si guida nell’inserimento degli stessi.

3. Migliora il caricamento

Come fare per evitare che l’utente chiuda l’app durante un lungo caricamento?  Il modo migliore è intrattenerlo.  Questo lo farà sentire coccolato e si affezionerà alla tua app. Ecco come fare:

Animazione di caricamento Un modo per migliorare i tempi di caricamento è realizzare una simpatica animazione ad hoc, che riprenda lo stile dell’app e allo stesso tempo comunichi empatia nei confronti dell’utente che sta aspettando.

Comunicare il tempo rimanente L’utente non deve mai sentirsi abbandonato. Per questo, se il caricamento è lungo, è buona norma comunicarne il progresso, accompagnando l’indicazione con una stima accurata del tempo rimanente.  Se il caricamento è particolarmente lungo, come nel caso di un download, si può dare la possibilità all’utente di fare altro, effettuando il caricamento in background.

Parlare all’utente Un ottimo metodo per comunicare simpatia è quello di preparare delle frasi divertenti da mostrare durante i caricamenti. Ad esempio, nel caso di un’app a tema finanziario, si può rimpiazzare la classica scritta “Caricamento in corso…” con una frase più simpatica come “Contando i centesimi…” oppure una citazione di qualche personaggio famoso.

4. Rimuovi il menù

Per molto tempo inserire l’icona del menù, formata da 3 linee orizzontali solitamente posizionate nella barra superiore dell’app, è stata una pratica molto diffusa sia nel web che nel mobile. 

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, è possibile migliorare l’esperienza utente sostituendo questo pulsante, spesso in posizione difficile da raggiungere, con una più comoda barra di navigazione. Questa, posizionata in basso, è già presente in varie app come Instagram o Facebook e permette di passare da una schermata all’altra con un tap, al contrario del drawer che, oltre ad essere in una posizione scomoda, necessita sempre di almeno due tocchi.

5. Anima le icone

Una buona idea per migliorare un’esperienza utente è aggiungere interattività con l’utilizzo di icone animate. Attenzione però: le icone animate sono un’arma a doppio taglio. Possono distrarre dalle funzionalità principali dell’app, ma, se usate correttamente comunicano un’elevata attenzione ai dettagli e l’utente ve ne sarà grato.

Le animazioni tuttavia non possono essere casuali. Devono avere un preciso scopo, come avvertire della presenza di nuovi contenuti da leggere, invogliare a scoprire nuove funzionalità dell’app o altro ancora.


Questi erano 5 modi per migliorare l’esperienza utente di un’app.

Se l’articolo ti è piaciuto o hai qualche domanda, iscriviti alla newsletter per ricevere sempre nuovi articoli!